Calcio, il Porto Rotondo pareggia contro l’Ilvamaddalena, mercoledì potrebbe essere salvezza matematica

Il Porto Rotondo pareggia in casa dell’Ilvamaddalena ed è ormai vicinissimo alla matematica salvezza, che potrebbe arrivare mercoledì.

LA PARTITA

La partita contro la squadra dell’Arcipelago, fortemente condizionata dal vento, ha visto le due squadre affrontarsi a viso aperto, pur senza grandi occasioni da rete. I biancazzurri hanno sfiorato la rete con Ruzittu, che si è avventato su una rimessa di Manis, mentre l’Ilvamaddalena a recriminato per due reti annullate, una per carica irregolare su Fabrizio Deiana, l’altra per un fuorigioco prontamente rilevato dalla terna arbitrale, e per un presunto calcio di rigore non assegnato nei minuti finali.
Nell’arco della partita non si registrano altre azioni da menzionare.

VICINISSIMA LA SALVEZZA ANTICIPATA


Il Porto Rotondo non è ancora matematicamente salvo, ma la matematica potrebbe dare il suo verdetto già mercoledì. Si è realizzata la più rosea delle previsioni, che prevedeva la sconfitta dell’ Idolo contro il Bosa e la conquista di almeno un punto da parte del Porto Rotondo in trasferta contro la ex capolista Ilvamaddalena. Per questo motivo, se l’Idolo vincesse le ultime 4 partite della stagione, e il Porto Rotondo le perdesse tutte, le due squadre terminerebbero il campionato entrambe a 38 punti al tredicesimo posto, e l’Idolo sarebbe ugualmente condannato a disputare i playoff per via della classifica avulsa. La miglior differenza reti eviterebbe al Porto Rotondo, infatti, la lotteria degli spareggi playoff.

C’è però ancora una squadra, il Guspini, che ha una partita in meno da recuperare mercoledì in casa contro la Kosmoto, che vincendo farebbe saltare, per il momento, la salvezza matematica del Porto Rotondo.

I COMMENTI

“Sono contento di aver giocato e non aver subito reti e contento della prestazione di tutti i ragazzi – afferma il portiere Fabrizio Deiana -. Stavamo tutti bene, ci eravamo preparati bene in settimana e nonostante le condizioni meteo abbiamo giocato bene. Non siamo ancora salvi, è un punto prezioso in chiave salvezza. Sapevamo di avere grandi doti tecniche già dall’inizio del campionato, anche se molte partite non sono andate per il verso giusto per via di alcuni episodi, sapevamo già dal girone di andata che la squadra c’era e potevamo fare ottime cose. I risultati sono arrivati, abbiamo trovato continuità e siamo riusciti a uscire da quel tunnel di risultati negativi. Molti di noi rimarranno sicuramente anche nella prossima stagione, perchè siamo una squadra molto compatta anche fuori dal campo, e insieme nel prossimo campionato potremmo alzare il livello“.

“Verso gennaio ci siamo accorti veramente di che livello siamo, delle nostre potenzialità, e che non meritavamo quella posizione in classifica – afferma il difensore Daniele Frisciata -. Abbiamo trovato la quadratura che ci ha permesso di toglierci queste soddisfazioni, e adesso che abbiamo raggiunto l’obiettivo, sono sicuro che riusciremo anche a divertirci di più e giocare ancora meglio nelle ultime partite. La prossima stagione dovremo continuare in questa direzione, avremo più consapevolezza della nostra forza, e se riusciremo a confermare le prestazioni potremo puntare anche a qualcosina di più della salvezza“.

TABELLINO:

ILVAMADDALENA: Manis, Lena, Malesa, Chiappetta, Di Pietro, Dombrovoschi, Cacheiro, Gallo, Tapparello, Lobrano, Escobar. In panchina: Esposito, Messina, Romano, Pirina, Serio, Aiana, Molina.
PORTO ROTONDO: Deiana, Bassu, Frisciata, Saggia, Muzzu, Varrucciu, Delogu, Piemonte, Mulas, Bruno, Ruzzittu. In panchina: Pisciottu, Pinna, Seddaiu, Pala, Murgia, Degortes, Cianfrocca, Deiana M., Mourot. Allenatore: Rassu.
Ammoniti: Dombrovoschi (I), Cacheiro (I), Lobrano (I), Mulas (P), Varrucciu (P), Rotelli (All. In sec. P).
Espulsi: (Acciaro All. – I), Chiappetta (I)

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura