Calcio, il Porto Rotondo perde a Cagliari contro la Ferrini tra le polemiche

Sotto accusa l’arbitraggio della terna cagliaritana.

Il Porto Rotondo perde 3 a 1 in casa della Ferrini Cagliari tra le polemiche per via dell’arbitraggio, considerato sfavorevole.
Vince la squadra cagliaritana, autrice di una prestazione convincente, soprattutto nel primo tempo. Il primo gol lo segna all’11’ Argiolas, di testa, pronto a sfruttare un cross proveniente dalla destra. Il Porto Rotondo lamenta in questa azione un possibile fallo a centrocampo su Piemonte, che sarebbe stato spinto in modo evidente, azione che sarebbe poi scaturita nel cross finale, con Argiolas, per gli olbiesi, in posizione comunque dubbia. Al 19′ arriva il 2 a 0, su cross dalla destra di Cuccu, con Camba. Al 44′ il 3 a 0, su rigore concesso per un fallo di mano di Ruzzittu in area, giudicato anche questo dubbio dai galluresi. Nel secondo tempo il Porto Rotondo entra in campo con un altro piglio. Dopo la traversa colpita da Pala, è arrivato il rigore per gli olbiesi, sbagliato da Ruzzittu, che poi si è rifatto al 35′ segnando il gol della bandiera dopo una bella azione personale, su lancio di Bruno.

“Siamo stufi degli arbitraggi approssimativi e sfavorevoli. Non è possibile fare 300 km e venire a giocare a Cagliari contro una squadra cagliaritana e terna arbitrale completamente cagliaritana, – afferma il dirigente del Porto Rotondo Marco Piemonte -. Ci sentiamo presi in giro. Valutazioni non uniformi, praticamente opposte per una parte e per l’altra. Un clamoroso secondo cartellino giallo non dato per una gomitata rilevata e sanzionata solo con un calcio di punizione. L’assistente dalla parte del pubblico sembrava avesse il braccio paralizzato nel secondo tempo, sempre fuorigioco per noi, anche se partivamo prima della linea di centrocampo, e si è distratto battibeccando e rispondendo alle critiche del pubblico. È inconcepibile, mai viste situazioni simili. A farci 300km per essere presi in giro non ci stiamo. Loro sono una squadra forte, probabilmente avrebbero vinto lo stesso, ma tutte le disparità di giudizio hanno influito, e con un’espulsione sarebbero cambiati gli equilibri, perchè 10 contro 11 già nel primo tempo avrebbe cambiato tutto. Tutti gli episodi sono stati decisi a senso unico, nessuna uniformità di giudizio”.

Giovanni Rassu oggi ha esordito da primo allenatore, anche se in sostituzione di mister Marini, squalificato per due turni. “La prima volta è stata davvero emozionante. Ero comunque a stretto contatto con tutto lo staff, che mi ha supportato, e il mister mi ha preparato bene alla situazione. È stato bello, avrei sperato in un risultato positivo, ma ci rifaremo. Anche a me sfugge la logica di mandare una terna completamente cagliaritana in una partita giocata a Cagliari in casa di una squadra di Cagliari contro noi, che siamo di Olbia, ma preferisco parlare della prestazione delle due squadre.
La Ferrini è una gran bella squadra di qualità che merita di stare in alto. Avrebbero probabilmente vinto loro lo stesso. Nell’episodio del primo gol siamo stati poco attenti nella marcatura. Prendere un gol a freddo in quel modo ci ha condizionati, e poi è arrivato subito il 2 a 0 con il gran gol di Camba in girata. Abbiamo perso le nostre sicurezze, e loro erano molto aggressivi. Poi abbiamo finalmente iniziato a giocare, gli ultimi 10 minuti del primo tempo abbiamo mostrato tutto un altro atteggiamento, ma purtroppo abbiamo subito il rigore del 3 a 0. Nel secondo tempo è iniziata un’altra partita, siamo entrati col piglio giusto, creando occasioni da gol, conquistando un rigore, trovando gol su azione, cogliendo una traversa e sfiorando la rete anche in altre occasioni. Il risultato ci ha detto ancora no, ma la squadra c’è ed è viva. Non dobbiamo mollare, chiaramente dobbiamo migliorare, ma la reazione del secondo tempo dimostra che abbiamo le carte in regola per tirarci fuori. Siamo super positivi“.

PORTO ROTONDO: Melis, Fenu, Orecchioni, Bruno, Muzzu, Varrucciu, Seddaiu, Piemonte, Mulas, Pala, Ruzzittu. In panchina: Deiana F., Vitiello, Bassu, Deiana D., Delogu, Degortes, Saggia, Pinna, Deiana A.
FERRINI CAGLIARI: Deiana, Galasso, Cuccu, Mudu, Boi, Murgia, D’Agostino, Argiolas M., Bonu, Camba, Usai, Podda. In panchina: Marras, Enardu, Aresu, Simoni, Sigismondo, Argiolas F., Mattana, Ruggeri, Murgia.

RETI: 11′ Argiolas (F), 19′ Camba (F), 44′ Podda (P)

AMMONITI: Mudu (F), D’Agostino (F), Camba (F), Ruzzittu (P), Saggia (P), Muzzu (P).

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura