Sconfitta per l’Olbia all’esordio in Coppa Italia

Si ferma al primo turno eliminatorio il cammino dell’Olbia nella Coppa Italia di Serie C

Al debutto ufficiale stagionale, i bianchi sono stati infatti sconfitti per 2-0 dal Pescara nella gara giocata in serata all’Adriatico-Cornacchia. Per la squadra di Max Canzi un test senz’altro utile al cospetto di un avversario costruito per primeggiare nel girone e tentare la pronta risalita in Serie B. La sfida contro il Pescara ha visto i bianchi giocare una gara dai due volti. 

PRIMO TEMPO. L’Olbia più bella e coriacea che gioca alla pari contro il forte avversario, seppure in maniera differente. I locali fanno la partita e cercano di sviluppare gioco avvolgendo dalle fasce con i cursori Pezzella e Nzita a duellare con i dirimpettai Travaglini e Arboleda. L’Olbia, di contro, guardinga e corta, gioca sulle verticalizzazione di Giandonato e sulla consolidata intesa tra Biancu e gli avanti Ragatzu-Udoh. Il primo squillo, al 17′, è del Delfino: Zappella calcia dal limite e Ciocci devia in angolo. Poi, a metà del primo tempo la gara si infiamma: l’Olbia, è il 22′, va vicinissima al vantaggio con Udoh che su suggerimento aereo di Ragatzu calcia da pochi passi colpendo Di Gennaro in uscita; il Pescara, è il 23′, risponde con De Marchi che prima di testa e poi di piede esalta i riflessi di Ciocci. Il gol in fuorigioco di Ragatzu (27′) e un’altra parata di Ciocci su De Marchi (43′) segnano gli ultimi eventi salienti del primo tempo.  

RIPRESA. È qui che sale in cattedra il Pescara, che sin dalle prime battute guadagna metri e, con il pallino del gioco, irretisce i bianchi e imbastisce diverse palle gol. Tuttavia Ciocci, la poca precisione di Drudi e una deviazione sulla botta di Pompetti vanno scavallare l’ora di gioco con il punteggio inchiodato sullo 0-0. L’Olbia cerca di non disunirsi, ma soffre l’intraprendenza degli abruzzesi che con gli ingressi al 62′ di Galano e Di Grazia trovano maggiore freschezza in avanti. Tanto che al 71′, il ficcante fraseggio premia l’inserimento di Pompetti il quale rifinisce al centro per Galano che da pochi passi fa 1-0. Il Pescara spinge ancora, Ciocci salva in corner sul diagonale di D’Ursi al 75′, ma nulla può sull’incornata di Cancellotti che al 77‘ mette in ghiaccio, di fatto la gara.

TABELLINO
Pescara-Olbia 2-0 | Primo Turno Eliminatorio Coppa Italia Serie C

PESCARA: Di Gennaro, Cancellotti, Drudi, Frascatore, Zappella, Memushaj (78’ Busellato), Pompetti, Nzita (84’ Veroli), Bocic (62’ Galano), De Marchi (62’ Di Grazia), D’Ursi (78’ Marilungo). A disposizione: Sorrentino, Rasi, Illanes, Valdifiori, Ferrari, Ingrosso, Chiarella. Allenatore: Gaetano Auteri
OLBIA: Ciocci, Arboleda, Boccia, Emerson, Travaglini (78’ Pisano), Lella (85’ Glino), Giandonato (78’ Occhioni), Chierico (62’ La Rosa), Biancu (85’ Belloni), Udoh, Ragatzu. A disposizione: Van der Want, Demarcus, Renault, Pinna. Allenatore: Max Canzi
ARBITRO: Domenico Leone (Barletta). Assistenti: Andrea Cecchi (Roma 1) e Pio Carlo Cattaneo (Foggia). Quarto ufficiale: Claudio Petrella
MARCATORI: 71’ Galano, 77’ Cancellotti
AMMONITI: Drudi (P), Emerson, Ragatzu, Frascatore (P)
NOTE: Recupero: 0′ pt, 3′ st. 

(Visited 551 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!