Serie C, l’Olbia Calcio vince a Siena

olbia calcio - siena

Vittoria esaltante contro una delle pretendenti alla vittoria del girone.

Strepitoso esordio nel campionato 2019/2020 per l’Olbia Calcio, che fa un sol boccone del Siena, vera e propria corazzata che dovrebbe essere una delle pretendenti alla vittoria del girone.

L’Olbia ha messo in evidenza una grande intelligenza tattica, sorretta da una condizione atletica che ha permesso ai guardiani del faro di tenere botta alla sfuriata iniziale del Siena, di studiarlo e infine di colpirlo con Ogunseye, sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Pitzalis al 31′

Il Siena, colpito nell’orgoglio in casa davanti al proprio pubblico, ha reagito in modo veemente, prima con un diagonale di Polidori fuori di poco al 33′, poi con un tiro di collo di Arrigoni, che porta il Siena sull’1-1 allo scadere del primo tempo.

L’Olbia sta bene e torna in campo ispiratissima e senza timore riverenziale, provandoci subito con una conclusione di Doratiotto ispirato da Vallocchia. E’ Angolo, batte ancora Pitzalis, e stavolta è Pisano a farsi trovare pronto di piatto al centro dell’area. 1-2 e palla sul cerchio del centrocampo.

Prevedibile veemente reazione del Siena, che coglie un palo con Guidone all’86’ e rimane in 10 uomini all’87’ per l’esplsione di Oukhadda. L’Olbia controlla il Siena fino al ischio finale, portando a casa i 3 punti. Per il terzo anno consecutivo l’Olbia vince all’esordio in campionato.  

Mister Filippi ha dedicato la vittoria a sua zia, mancata venerdì, e alla sua famiglia. “Siamo venuti qua con il forte desiderio di provare a vincere – afferma il mister – . Insieme al Monza, il Siena è la squadra candidata a imporsi in questo campionato e noi abbiamo avuto il merito e il privilegio di uscire da questo stadio con un successo. Penso che le gare si possano vincere in tanti modi e che con la voglia si riesca anche a compensare la differenza di valori. La fase della gara che ho apprezzato di più è stata quella degli ultimi 25 minuti, quando il Siena attaccava con veemenza e noi abbiamo saputo resistere e soffrire con le unghie e con i denti, ricorrendo a quel lavoro sporco che dà valore a quanto produci. Siamo una squadra giovane e le prestazioni incrementano il nostro valore. La nostra fisionomia prevede la ricerca del gioco a viso aperto, ma è chiaro che contro squadre come il Siena non sempre è possibile, per cui bisogna essere anche bravi a limitare le qualità dell’avversario. Lavoriamo tanto sulle palle inattive – prosegue il mister – e il merito va al nostro match analyst Nicolò Selis. Abbiamo colpito su due schemi perfetti”.  

In conferenza stampa anche Pitzalis, autore di sue assist oggi. “Sono contento che i calci d’angolo che ho battuto siano serviti a conquistare i tre punti – ha affermato il calciatore dell’Olbia Calcio -. Ho semplicemente fatto quello che il mister mi chiede in settimana durante le esercitazioni. Abbiamo portato a casa una vittoria figlia di un’ottima prestazione collettiva e della capacità che abbiamo avuto di soffrire ma non subire quella che è una grandissima squadra. Dopo il secondo vantaggio siamo stati capaci di restare solidi e di respingere con ordine le azioni offensive del Siena. In questo senso, la mia prestazione si lega a quella di tutti i miei compagni”. 

TABELLINO
Siena-Olbia 1-2 | 1ª giornata

SIENA: Confente, Romagnoli (56’ Oukhadda), Varga, D’Ambrosio, Setola, Vassallo (68’ D’Auria), Gerli, Arrigoni, Serrotti (56’ Guberti), Cesarini, Polidori (76’ Guidone). A disp.: Ferrari, De Santis, Buschiazzo, Damian, Andreoli, Ortolini, Bentivoglio, Da Silva. All.: Alessandro Dal Canto
OLBIA: Van der Want, Pisano, La Rosa, Dalla Bernardina, Pitzalis, Lella (65’ Pennington), Muroni, Biancu, Vallocchia (82’ Parigi), Doratiotto, Ogunseye. A disp.: Crosta, Barone, Iotti, Mastino, Zugaro, Belloni, Demarcus. All.: Michele Filippi
ARBITRO: Valerio Maranesi di Ciampino. Assistenti: Domenico Fontemurato di Roma 2 e Amir Salama di Ostia Lido
MARCATORI: 31’ Ogunseye, 46’ Arrigoni, 53’ Pisano
AMMONITI: 21’ Biancu, 62’ Vassallo, 85’ Pennington, 93’ D’Ambrosio
ESPULSO: All’87’ Oukhadda per gesto violento nei confronti di Parigi
NOTE: Recupero: 1’ pt; 5’ st. Spettatori: 2500 circa. 

(Visited 245 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!