Punto nascita di Tempio bocciato, il sindaco Addis pronto alla battaglia

Il sindaco di Tempio sul Punto nascita.

Interviene sul parere negativo del Ministero della Salute alla richiesta di deroga per il punto nascita dell’ospedale Paolo Dettori. Lo fa con la consapevolezza di non “voler innescare inutili e nocive polemiche nei confronti di altri distretti della nostra Isola”. Lamenta tuttavia la disparità di trattamento aggravata “dal fatto che Tempio è calassificato, dalla legge e dalla stessa Regione, comune montano oltre che riconosciuto come territorio totalmente svantaggiato”. Il sindaco Gianni Addis ha atteso 24 ore per far sentire il suo biasimo sulla bocciatura del punto nascita.

Nessuna deroga per il punto nascita di Tempio, rinvio per La Maddalena

Si rivolge direttamente alla Regione, alla quale chiede “di avere il coraggio di prendere quelle decisioni risolutive che da troppo tempo aspettiamo, per il punto nascita e in generale per il Paolo Dettori, ospedale non solo di Tempio, ma di tutta l’Alta Gallura”. Addis esprime inoltre piena solidarietà al punto nascita di La Maddalena “che paga il prezzo di una doppia insularità”.

Chiosa il sindaco indicando i prossimi massimi della battaglia a sostegno del nosocomio. “Intendo chiedere il sostegno a tutto il Consiglio comunale, di cui comunque sono certo, e lotterò insieme ai colleghi sindaci dei Comuni del Distretto Sanitario dell’Alta Gallura, contro questa dissennata decisione riservandoci di intraprendere ogni utile e opportuna iniziativa a sostegno della nostra richiesta”, conclude.

(Visited 335 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!