Si apre il processo a porte chiuse contro Grillo jr. e i suoi amici accusati di stupro

Il processo contro il figlio di Grillo a Tempio.

La data del processo contro Ciro Grillo e i suoi amici, accusati di violenza sessuale di gruppo è vicina. Sarà a porte chiuse l’udienza che si terrà domani 16 marzo a Tempio contro i 4 ragazzi per i fatti avvenuti nel 2019 in Costa Smeralda a danno di due ragazze.

La richiesta è pervenuta tramite un’istanza al tribunale da parte di Giulia Bongiorno, nota avvocatessa che assiste una delle due ragazze, parte lesa del processo, a causa della delicatezza del caso. Imputati sono il figlio del fondatore del M5S, Beppe Grillo e i suoi tre amici, Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia.

I ragazzi sono accusati di stupro di gruppo.

L’inchiesta era partita l’estate del 2019, su fatti che risalgono il 17 luglio dello stesso anno. Una delle ragazze, aveva denunciato di essere stata violentata da Grillo Jr. e 3 dei suoi amici all’interno della sua abitazione, dopo una serata trascorsa in un locale della Costa Smeralda. La presunta vittima, accompagnata dalla sua amica, altra parte lesa nel processo, aveva conosciuto i giovani in una discoteca.

La presunta aggressione è avvenuta nella casa di vacanza della famiglia Grillo, a Cala di Volpe, luogo dove sarebbero avvenuti i fatti, secondo quanto denuncia la giovane, che sarebbe stata costretta a bere alcolici, e sulla base di alcuni filmati che sono stati girati all’interno della villa. Sono proprio questi video, che registrano il rapporto sessuale e alcuni atti osceni contro l’amica mentre dormiva, a poter contenere la verità. Le presunte molestie contro l’altra sono finite in un secondo capo di imputazione a loro carico.

La difesa nega ancora le accuse, sostenendo che la presunta vittima fosse consenziente e i tre dicono che, uno del “branco”, Francesco Corsiglia stesse dormendo. Il giovane, tuttavia, resta imputato per stupro, poiché la procura di Tempio ha tenuto conto delle dichiarazioni della ragazza che dice di aver sentito la sua voce nella stanza. Con l’apertura del dibattimento si stabiliranno le altre date delle udienze e si affronteranno eventuali eccezioni preliminari. Non è prevista né la presenza degli imputati né quella delle donne in aula.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura