Presunto stupro a Porto Cervo, al via il processo per Ciro Grillo e i suoi amici

Al via oggi il processo per il presunto stupro di Porto Cervo.

Parte il processo per il presunto stupro di Porto Cervo che vede imputato il figlio di Beppe Grillo, Ciro e altri tre suoi amici Vittorio Lauria, Edoardo Capitta e Francesco Corsiglia.

I 4 si dovranno si dovranno difendere dall’accusa di aver violentato una giovane italo norvegese nel luglio del 2019. Ad aggravare la posizione di Grillo, Lauria e Cappitta viene contestato anche un altro abuso ai danni dell’amica della ragazza, fotografata mentre stava dormendo in alcune foto oltraggiose. Il processo, che si svolgerà con rito ordinario, sarà a porte chiuse e oggi non sono presenti in aula né i 4 imputati, né le due ragazze.

Secondo il racconto delle due ragazze, la violenza si sarebbe consumata nella casa di Ciro Grillo, dopo una nottata passata in una discoteca della Costa Smeralda. Una versione che è respinta dai quattro giovani che hanno sempre sostenuto che il rapporto sessuale è stato consenziente.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura