Calcio, Eccellenza: il Porto Rotondo batte il Taloro Gavoi

A Fonni gli olbiesi vincono con due gol nel primo tempo.

Le migliori occasioni della partita arrivano nel primo tempo per entrambe le squadre. Il Porto Rotondo ha un avvio stepitoso, con Saggia che recupera palla sulla trequarti e con un passaggio filtrante rasoterra libera Mulas davanti al portiere. L’attaccante si fa trovare pronto, portando in vantaggio gli olbiesi. E’ il secondo minuto, uno a zero per il Porto Rotondo.

Il Gavoi è una squadra massiccia, fisicamente più forte rispetto al Porto Rotondo, e cerca di servire gli attaccanti con continui lanci lunghi in avanti. La difesa dei galluresi, con Rassu che parte titolare, regge e riesce a respingere gli attacchi del Taloro. Le due occasioni migliori per i padroni di casa sorgono su calcio di punizione, ma Luca Melis si fa trovare pronto e respinge in entrambe le occasioni. Al 32′ Derosas recupera il pallone sulla destra, arriva sul fondo e lo mette dentro, dove Mulas si avventa sulla sfera e la mette in rete. Due a zero per gli olbiesi. Il Taloro non demorde, e cerca il gol anche su calcio d’angolo, con Melis sempre attento in presa alta. Prima della fine del primo tempo è il portiere gavoese a neutralizzare un’ottima occasione capitata a Derosas.

Nel secondo tempo il Porto Rotondo amministra il risultato, concedendo ai padroni di casa una sola limpida occasione su calcio di punizione, neutralizzato ancora una volta da Luca Melis. Molta grinta da parte del Gavoi, molti contrasti al limite, ma i barbaricini non riescono a impensierire i galluresi, che riescono a controllare il risultato fino alla fine della partita. Da segnalare, a partita finita, un parapiglia all’ingresso degli spogliatoi che è terminato con l’espulsione di Muroni.

Il rientro di Mulas ha dato un senso logico a quello che facciamo in settimana – commenta l’allenatore del Porto Rotondo Simone Marini -. Se crei tanto e non hai un finalizzatore, ti viene un po’ di frustrazione. Col finalizzatore in campo abbiamo avuto la riprova che il gioco creato ha trovato una degna finalizzazione. Mulas è stato bravo ad andare in gol già al secondo minuto. Abbiamo subito la reazione del Taloro, squadra forte fisicamente, ed è stata veemente. Tanti palloni buttati in area a cercare la testa dei giocatori, più alti di quelli del Porto Rotondo, anche se le occasioni più pericolose sono arrivate su calcio piazzato. E noi siamo stati bravi a chiuderla col 2 a 0 al 32′. Nel secondo tempo abbiamo sofferto meno, il Taloro è calato, e siamo riusciti a gestire il risultato molto meglio, con lucidità. Avevamo preparato la partita esattamente per giocare così. I giocatori sono stati tutti bravi a interpretarla correttamente, giovani e grandi, e fra tutti posso citare Mulas, decisivo con la doppietta al rientro, Alessandro Rassu, molto sicuro in difesa, e il giovane Derosas, autore di una bella partita. Una vittoria che fa bene al morale, e alla classifica ma non deve farci perdere di vista l’obiettivo della salvezza e il fatto che per raggiungerla dovremo lottare in ogni partita. Dobbiamo cercare di dare continuità ai risultati. Si tratta, in questo momento, di uno scontro diretto, anche se conosco allenatore e giocatori del Taloro e credo che recuperando gli infortunati faranno un campionato di buon livello. A noi manca probabilmente ancora qualcosa nel reparto offensivo, saremmo più attrezzati se avessimo anche un altro finalizzatore in rosa, ma se non arrivasse possiamo continuare a fare bene anche così.”

Alessio Mulas festeggia il ritorno in campo dal primo minuto con una doppietta. Un ritorno che qualsiasi attaccante sognerebbe dopo un infortunio. “E’ una grandissima soddisfazione tornare titolare dal primo minuto, segnare una doppietta ed essere decisivo per la vittoria. Non lo immaginavo, ma speravo che il mio ritorno fosse così. Ogni attaccante vive per i gol, ma oggi era importante vincere. Per la classifica e per noi, per dimostrare a noi stessi che siamo vivi e ce la giochiamo. Eravamo carichi, concentrati, determinati. Dedico la vittoria alla mia fidanzata Nadia, la mia prima tifosa, sempre sul pezzo. Mi accompagna in tutte le trasferte ed è stata grande a sopportare il mio malumore il mese che non potevo giocare. Ha dimostrato di avere due palle così“.

TALORO GAVOI: Cibei Alessandro, Mura Angelo (12′ Rodriguez Lorenzo), Pitta Marcello, Secchi Giovanni, Mastio Roberto Michele, Pili Luca, Littarru filippo, Camara Ansu, Falchi Pier Paolo, Curreli Antonio (13′ Delussu Andrea), Mele Roberto. IN PANCHINA: Pili Michele, Rodriguez Giordano, Carta Lorenzo, Pinna antonio, Lavra Pierfrancesco, Pitirra Mattia, Frau Lorenzo. ALLENATORE: Marchi Romano.

PORTO ROTONDO: Melis Luca, Malesa Jacopo, Faedda Paolo, Saggia Samuele, Budroni Fabio, Rassu Alessandro, Passalenti Ivan (34′ Piemonte Simone), Muroni Samuele, Mulas Alessio, Mascia Alessandro (39′ G. Rassu), Derosas Fedele (43′ Muzzu Riccardo). IN PANCHINA: Deiana Fabrizio, Rassu Giovanni, Frisciata Daniele, Fresu Vincenzo, Dati Luigi, Vitiello Gabriele, Nieddu. ALLENATORE: Marini Simone.

RETI: 2′ e 32′ A. Mulas (PR)

AMMONIZIONI: Budroni (PR), Faedda (PR), Piemonte (PR), Curreli (TG), Mele (TG), Secchi (TG)

ESPULSIONI: Muroni (PR)

(Visited 782 times, 10 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!