Indagine sul concerto di Olbia, salta l’interrogatorio di Salmo

Salta l’interrogatorio di Salmo previsto per domani.

Il rapper di Olbia Salmo, indagato per il concerto a “sorpresa” sotto la ruota panoramica, doveva essere sentito domani dalla procura di Tempio, ma l’interrogatorio è saltato.

Il rapper olbiese doveva essere sentito domani per dare la sua versione dei fatti al procuratore di Tempio Gregorio Capasso, ma non ha ricevuto l’avviso di comparizione. Insieme a lui è indagato anche Kevin Lupetti, il proprietario della ruota panoramica che ha ricevuto dall’Autorità portuale una multa di mille euro per “utilizzo improprio dello spazio antistante all’attrazione”.

Secondo le accuse i due avrebbero organizzato il concerto senza le autorizzazioni perviste. Il live era avvenuto il 13 agosto a Olbia e aveva scatenato subito la polemica scatenando le dure critiche di Fedez. Ma la protesta di Salmo aveva diviso anche molti altri artisti del mondo dello spettacolo, che si sono divisi tra favorevoli e contrari. Lo stesso Salmo pochi giorni fa era tornato sull’argomento, facendo notare il diverso trattamento tra il suo concerto e il comizio dell’ex premier Giuseppe Conte.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura