Arrivano le guardie armate sul lungomare, tanti atti vandalici a Olbia

Gli episodi precedenti a Olbia.

Olbia e i suoi vandali. In un solo anno sono tantissime le segnalazioni di numerosi azioni di inciviltà contro arredi urbani, alberi e patrimonio archeologico cittadino.

Gli episodi precedenti.

Due giorni fa è toccato al nuovo lungomare, inaugurato soltanto due settimane fa, ma è lunga la lista dei danneggiamenti. Tra questi atti di vandalismo, non si contano le risse, parte dello stesso fenomeno di disagio. Fenomeno al quale il sindaco Settimo Nizzi si è visto costretto a emanare un’ordinanza contro la vendita di alcolici dalle 20 alle 7. Pugno di ferro del primo cittadino anche per l’ultimo episodio, dove ha messo in campo da stasera la guardiania.

Questi non sono casi isolati Ad essere più colpito è il centro storico, sopratutto il quartiere San Simplicio. Là le segnalazioni sono quotidiane e vengono fatte dai residenti che abitano nel rione.

Dall’ubriaco che orina e defeca sulla strada, alla spazzatura buttata ogni giorno vicino alle abitazioni, che attirano topi e altri roditori per le strade. Risale a soltanto quattro giorni fa l’avvistamento di un ratto vicino alla Basilica nutrirsi di escrementi. Ma l’insieme degli episodi di degrado non finiscono qui. Lo scorso maggio sono state pasticciate con della vernice alcune rocce di Mogadiscio con frasi oscene. Prima ancora è toccato alle pensiline degli autobus e ai siti archeologici, come l’imbrattamento del Castello di Pedres e la distruzione delle mura di via Acquedotto.

Sull’ultimo episodio contro il lungomare, il primo cittadino ha promesso che sarà inflessibile, mentre le opere rovinate saranno ripristinate a breve. “Faremo quanto è in nostro potere per trovare i responsabili, che invito a denunciarsi onde evitare pene severe – ha detto -, perché è intollerabile che pochi delinquenti, perché di questo si tratta, ledano il bene comune di una città che ha il diritto di tutelare quel benessere che scorgiamo dopo più di un anno di sofferenze. La tolleranza è finita”.

(Visited 1.539 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!