I fatti più importanti e le notizie più lette del 2023 a Olbia e in Gallura

mobilità Olbia

Le notizie più importanti mese per mese in Gallura.

Il 2023 è stato un anno particolarmente ricco di fatti importanti per il territorio della Gallura e per la città di Olbia. Ecco una classifica dei fatti più importanti del 2023, accaduti mese per mese, sul nostro territorio.

Gennaio.

Sono soltanto 9 su 24 i parchi nazionali in Italia che rispettano la raccolta differenziata. Di questi c’è il parco dell’arcipelago di La Maddalena, che secondo i dati raccolti da Ispra, supera l’obiettivo del 65% sulla percentuale della raccolta differenziata.

Era l’uomo più anziano di Calangianus con i suoi 103 anni. Zio Mario Giua è scomparso ieri lasciando molta tristezza nel paese. Il ”nonnino”, più che centenario, aveva compiuto gli anni il 28 dicembre scorso diventando il più longevo della piccola cittadina gallurese.

Tempio Pausania entra a far parte dei borghi più belli in Italia. La ”città di pietra” è stata premiata per la sua bellezza

Febbraio.

Una delle notizie più lette a febbraio è quella della partecipazione di Salmo al Festival di Sanremo come ospite. Il rapper di Olbia ha cantato dalla nave Costa Crociere.

Marzo.

Una delle notizie più lette a marzo è il premio a Olbia come una delle città italiane con la migliore qualità della vita. A decretarlo la rivista Esquire ripresa dal sito Travel and Leisure, che ha pubblicato una classifica dove il comune gallurese è quinto tra otto realtà italiane per diversi standard presi in esame dal portale.

Il collegamento in treno tra la stazione Olbia-Terranova e l’aeroporto sta prendendo forma. Rfi, il ramo delle Ferrovie che si occupa delle infrastrutture, ha avviato la procedura che porterà agli espropri delle aree interessate dal tragitto per pubblica utilità.

Aprile.

Tempio è il nono centro sardo, secondo in Gallura, a entrare nella formazione ufficiale dei “Borghi più belli d’Italia“. Il 6 maggio si è tenuta la cerimonia per la consegna della bandiera ufficiale che certifica il riconoscimento.

Maggio.

Anche cittadini dei Comuni della Gallura chiamati al voto e a maggio si sono recati alle urne per eleggere il nuovo sindaco. In Sardegna, l’affluenza per le amministrative del 2023 è stata buona, con il 63,22% degli elettori. Il primo a eleggere il nuovo sindaco è stato Aglientu, con Marco Demuro. A Palau, in Gallura, Francesco Manna è stato riconfermato come sindaco. Il nuovo sindaco di Budoni è invece Antonio Addis, che ha ottenuto 2.165 (il 57,49%) contro Giovanna Sulas, votata da 1.601 (42,51%).

A Porto San Paolo scoppia la polemica per un ecomostro comparso a Cala Finanza. Su indicazioni della Procura di Tempio che cura le indagini, la Capitaneria di Olbia ha effettuato un sopralluogo.

Giugno.

Muore Silvio Berlusconi e finisce un’era per Porto Rotondo, storica residenza dell’ex premier. Il borgo saluta il Cavaliere, scomparso il 12 giugno.

Luglio.

L’11 luglio Sebastiano Sanguinetti ha lasciato la guida della diocesi Tempio-Ampurias. Il nuovo vescovo è il 60enne Roberto Fornaciari.

L’8 luglio scorso a Luras un uomo di 37 anni, Davide Unida, è stato ucciso con un tubo di ferro da un compaesano.

A Golfo Aranci infiamma la polemica per un progetto di riqualificazione dell’ex stazione di Capo Figari, che prevede un hotel di lusso. In poche ore la petizione raggiunge 30mila firme da tutta Italia.

Agosto.

Lo scorso 11 agosto un traghetto Tirrenia a Golfo Aranci si è scontrato contro un peschereccio e un marinaio ha perso la vita risultando disperso. L’uomo è stato trovato diversi mesi dopo nel fondale poco distante da Golfo Aranci.

Un hotel di Golfo Aranci è stato investito dalle polemiche per una modella in costume tra i dolci e ricoperta di cioccolato, durante un buffet. Il caso è diventato nazionale, costringendo l’albergo alle scuse.

Il 28 agosto a Santa Teresa Gallura, si è verificato un incidente in un cantiere edile. L’operaio Gavino Tedde, residente a Valledoria, era stato successivamente trasportato all’ospedale di Olbia e poi trasferito in condizioni critiche all’ospedale civile Santissima Annunziata di Sassari, dove è morto poco dopo.

Un’esplosione in un camper a Bados, situato tra Olbia Golfo Aranci, si è trasformata in tragedia il 31 agosto. Nell’incidente è morto un bambino di 10 anni. Un’esplosione ha travolto un camper che si trovava nel parcheggio a ridosso della spiaggia.

Per la Costa Smeralda oggi è un giorno triste. Se ne è andato a 107 anni il nonno della Costa Smeralda, Pasqualino Pirina, conosciuto come ziu Pascalinu.

Settembre.

Anche la Gallura è stata investita dal caro voli delle compagnie low-cost. Ai turisti venduti biglietti oltre i 400 euro. Le polemiche hanno portato il Governo a intervenire con un ddl che fissa il tetto massimo delle tariffe durante la stagione estiva.

Ottobre.

L’aeroporto di Olbia sarà collegato con il treno. Dopo la Conferenza di Servizi e ottenuto un consenso favorevole da tutti i soggetti coinvolti, è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per il progetto “Collegamento ferroviario Olbia Aeroporto”.

A ottobre l’aeroporto è stato coinvolto in un allarme di un presunto attacco terroristico. Il 17 del mese c’è stato un allarme bomba in un aereo. L’aeroporto di Olbia è stato evacuato completamente. Dopo diverse verifiche si è trattato di un falso allarme da parte di un quarantenne del Sud Sardegna, che è stato denunciato.

Novembre.

L’olivastro millenario di Luras è l’albero più votato dell’edizione 2023 del contest Italian Tree of the Year con 44mila preferenze ottenute. Ora l’olivastro rappresenterà l’Italia per il titolo European Tree of the Year 2024.

Nel mese di novembre si è celebrato il decennale della terribile tragedia del Ciclone Cleopatra, dove persero la vita 12 persone in Sardegna. Ai caduti a Olbia si è inaugurato un monumento realizzato con 9 monoliti, uno dei quali che ricorda le vittime, due dei quali ancora bambini.

Dicembre.

L’acqua Smeraldina di Tempio è stata premiata tra le migliori in Italia. L’azienda è stata insignita a dicembre dell’importante ‘Premio 100 Eccellenze Italiane 2023‘, che viene conferito dall’Osservatorio delle Eccellenze Italiane, per i meriti riconosciuti nell’aver contribuito allo sviluppo socio-economico dell’Italia

Il 28 dicembre ad Arzachena si è consumato un grave fatto di sangue. Un uomo di 58 anni, Giovanni Fresi, è stato ucciso dal figlio 35enne a bastonate al culmine dell’ennesima lite. L’assassinio è avvenuto in viale Costa Smeralda davanti ad alcune persone.

Condividi l'articolo